Onderstaande tekst is niet 100% betrouwbaar

8 218bta.

406

savoir 1'interdiction aux navires helléniques de convertir, au cours de la guerre, leur pavillon en un pavillon neutre sans le consentement du Ministère de la Marine.

Italië.

Voir d'abord article II, g) des „Istruzioniaicomandantinavab", en date du 15 juület 1915 : „Saranno catturate, in conformita deUe disposizioni degli articoli

seg'uenti le navi mercantili di qualsiasi bandiera che:

g) abbiano fatto passaggio da bandiera nemica a bandiera neutrale dopo 1'inizio delle ostüita o non piü di trenta giorni prima di quella data, o non piü di sessanta, quando, in tal caso, non si trova a bordo 1 atto or vendita in seguito al quale potè aver lucgo ü passaggio di bandiera.

Plus tard, les dispositions en question se retrouvent avec quelques modifications dans les articles 18 et 19 des „Norme per 1'esercizio del diritto di preda" de 1917 !

(18) Non è considerato valido il cambiamento di bandiera di unanave inteso ad eludere le conseguenze derivanti dal carattere di nave nemica. Tale scopo si presume, salvo prova contraria: i° se dalle carte di bordo non risulta legalmente accertato d passaggio di bandiera e la nave ha perduto la nazionahta nemica meno di 60 giorni prima deH'apertura delle ostUita ;

2° se il passaggio è avvenuto dopo 1'apertura delle ostüita

(10) Si considera senz'altro valido un cambiamento di bandiera avvenuto piü di 30 giorni prima dell'apertura deUe ostüita, se è assoluto, completo e conforme alla legislazione dei paesi interessati, e se ha per effetto che la gestione deüa nave e i profitti che ne derivano non rimangano a persone di nazionalitk nemica.

Si considera invece senz'altro nullo U cambiamento di bandiera avvenuto dopo 1'apertura delle ostüita.: &Jmk ■ 1° se è avvenuto mentre la nave è in viaggio o m un porto bloccato , 20' se fu convenuta la facolta di riscatto o di retrocessione; 3° se non sono state osservate le condizioni alle quali e subordmato il diritto di portar la bandiera, secondo la legislazione dello Stato cm appartiene." , , éésJL* En outre les Norme" italiennes étendent expressément ces dispositions a la première attribution de pavülon, par rapport aux navires construits pour le compte d'un sujet ennemi (art. 20), — prescription qui n'a pas son correspondant dans la Déclaration de Londres.

Japon.

Le chapitre IX (articles 22 et 23) de la loi sur la guerre navale de 1914 reproduit textuellement le chapitre V de la Déclaration de Londres.

Sluiten