is toegevoegd aan uw favorieten.

Dante Alighieri, 1321-1921

Onderstaande tekst is niet 100% betrouwbaar

dieta di Vorms per trapiantarsi di poi a Wittenberg esepararsi cosi da Erasmo e dal suo ideale.

In questa vita di Colet Erasmo descrive, fra altro, i molteplici studi che concorsero a formare di lui il teologo, il predicatore e il maestro.1) Nella sua gioventü professó la filosofia scolastica, e, come era consuetudine di quei tempi, consegui il titolodi „magister artium". Conosceva Cicerone, PlatoneePlotino, era pure versatissimo nelle matematiche. Fu poi in Francia e ben presto si trasferï in Italia per ivi studiare le opere di teologia. Egli sentivasi segnatamente attratto dagli antichi: Dionisio, Origene, Cipriano, Ambrogio, Ieronimo, anche Agostino, ma quest'ultimo in mmormisura.Nètrascuröl'AquinateeDuns Scotus. Era inoltre assai versato negli studi del diritto civile e canonico. „Finalmente non esisteva opera di storia o di istituzioni politiche dei predecessori ch'egli non avesse letto". Ed ora passo senz'altro al latino, perchè siamo giunti al luogo di cui si tratta. „Denique nullus erat liber historiam aut constitutiones continens majorum, quem ille non evolverat. Habet gens Britannica qui hoe praestiterunt apud suos, quod Dantes ac Petrarcha apud Italos. Et horum e vol vendis scriptis linguam expolivit, jam tum se praeparans ad praeconium sermonis euangelici. Reversus ex Italia, mox relictis parentum aedibus, Oxoniae maluit agere. Illic publice et gratis Paulinas epistolas omnes enarravit".

Ecco dunque come e dove Erasmo fa il nome di Dante. „II popoio inglese ha uomini che nel proprio paese fecero quello che Dante e Petrarca fecero in Italia. Leggendo le loro opere Colet migliorö, raffinö la sua lingua allorquando accingevasi a diffondere la parola del Vangelo".

A prima giunta appare evidente a quali autori inglesi Erasmo qui alluda. Gli scrittori, lecui opere valseroapurificare.araffinare maggiormente la lingua di Colet e a renderla atta all'ufficio di divulgazione evangehca, non possono essere che coloro, i quali, un secoio innanzi, avean saputo far assurgere la lingua inglese a lingua letteraria: Gower, Chaucer, Hoccleve, Lydgate. Erasmo dunque vide 1'importanza di Dante e Petrarca soprattutto in quella meravigliosa opera da essi compiuta, nell'innalzamento

') L. B., col. 456 A.