is toegevoegd aan uw favorieten.

Dante Alighieri, 1321-1921

Onderstaande tekst is niet 100% betrouwbaar

non solo del rinascimento, ma benanco del medioevo, le quali citano alternativamente, e in confuso, sempre perö in buona fede, santita e profanita, usatespessocomequiproquo.

Chi piü di Dante ne è luminoso esempio? di Dante col suo simbolismo e allegorismo? di Dante, il quale si valse dell'intera mitologia per la sua teologia cristiana profondamente ortodossa? Non ci troviamo qui dinanzi a un aspetto dell'anima dantesca, che agevolmente si adatterebbe al Vondel medioevale e allegorico?

Se Vondel avesse potuto udire Busken Huet affermare che in Dante tutti i personaggi cristiani hanno gia il loro corrispondente o in Grecia o in Roma, e che la sua teologia biblica procédé parallelamente alla sua teologia mitologica; che per Dante la glorificazione del classicismo culmina in Virgilio e che il fiorentino vede gia esposta la storia del cristianesimo nella storia dell'Impero Romano; se Vondel, ripeto, avesse udito Busken Huet esporre la lunga litania di tutte queste caratteristische dell'Alighieri, avrebbe potuto rispondere con San Paolo il suo et ego; giacchè, questo aspetto caratteristico di Dante corrisponde in tutto e per tutto all'aspetto caratteristico di Vondel.

Cosi pure nella sua aspirazione a intenti morali il poeta olandese del secoio XVII non differ isce in nulla dal poeta italiano del secoio XIII: ambedue, infatti, dettano le loro opere maggiori esplicitamente a profltto etico dell'umanita. Se Dante a tale scopo si vale della politica del tempo suo, Vondel fa altrettanto nella maggior parte delle sue poesie in-politiche. Dante è un audace tribuno, un uomo di parte, che lancia apertamente le sue piü acerbe critiche, e di velarle comunque non si cura, nè lascia in pace le sue vit time. Tale indole gli valse la gravecondanna d'esilio. Anche Vondel, che fin dallasuagioventü,prese activa parte alle lotte religiose e politiche, manifestando apertamente il color suo e in questo e in quel campo, come Dante, nulla celö, nè tacque, nulla mitigö; talchè, lui pure, per le idee che coraggiosamente propugnava e per le persone che prendeva a difendere, aftrontó, non meno fieramente dell'Alighieri, condanne e persecuzioni.

Vondel e Dante non erano soltanto poeti — i sommi poeti